Lo za'atar, cos'è?




Lo za'atar è una miscela di spezie originaria del Medio Oriente, nello specifico del Libano. La mistura è da tradizione composta da origano, cumino, semi di finocchio, maggiorana, semi di sesamo, santoreggia e issopo.

In realtà non esiste una ricetta ufficiale ma, come per la maggior parte delle miscele di erbe, esistono diverse varianti.


Cenni storici

Storicamente è sempre stato utilizzato. Alcune scoperte indicano che tracce di questo condimento sono state ritrovate perfino nella tomba di Tutankamon, e sono arrivati a noi dei riferimenti anche dagli scritti di Plinio Il Vecchio.



Come si conserva?

Questa miscela aromatica di spezie si presenta come una polvere che può essere fatta essiccare oppure la si può conservare sott'olio o sotto sale. Non è difficile prepararlo, l'unico limite sarebbe quello di reperire le spezie. Il timo, ad esempio, fiorisce nei mesi estivi (Maggio - Giugno).


In cucina..

Lo za'atar in cucina è molto versatile. Se si aggiungere un goccio di olio può diventare un ottimo condimento da utilizzare su carni bianche o rosse, con le patate o per insaporire insalate. Si può utilizzare anche in zuppe e minestroni per aggiungere sapidità al posto del sale e del pepe.