top of page
  • Giulia Brucoli

Meal prep e organizzazione dei pasti

Aggiornamento: 13 gen




Cos'è il meal prep? Da dove si comincia?

Il "meal prep" è un termine inglese, molto utilizzato negli ultimi tempi, che letteralmente sta per "preparazione anticipata dei pasti". È un concetto che esiste da sempre, negli ultimi anni è molto più utilizzato anche per la freneticità delle giornate lavorative che viviamo.


La preparazione dei pasti anticipati ci consente non solo di poter seguire un'alimentazione bilanciata ma anche di risparmiare tempo e ridurre al minimo gli sprechi alimentari durante la settimana.

Quante volte ci sarà capitato di tornare a casa stanchi e di non aver voglia di cucinare un pasto un caldo e gustoso? Il meal prep in queste situazioni sarà un alleato utilissimo.


La preparazione dei pasti anticipati non deve necessariamente essere applicato a tutti i pasti della settimana, si può applicare solo per la preparazione di alcuni pasti (es. giorni in cui sappiamo che saremo fuori casa tutto il giorno) o di determinati alimenti (es. verdure e ortaggi o cereali).



Vantaggi della preparazione dei pasti anticipati:

  • Consente di poter seguire un'alimentazione equilibrata, sia nel caso in cui viviamo da soli che in famiglia

  • Consente di fare una spesa mirata e di variare la propria alimentazione

  • Garantisce un aumento del consumo di verdure

  • Consente di farci risparmiare tempo nel momento della spesa e della preparazione dei pasti

  • Aiuta a diminuire il carico di stress quotidiano

  • Consente di farci mantenere frigo e dispensa in modo più organizzato




Consigli per iniziare:

1. Organizzare il menù settimanale


Il primo passo è sicuramente l'organizzazione del proprio menù, la scelta dei pasti e delle ricette. Questa prima fase è molto utile per variare le proprie ricette in base alle verdure di stagione ed evitare di mangiare sempre gli stessi alimenti. Potete trovare esempi di menù settimanali equilibrati (onnivori e vegetariani) qui e qui. Indicazioni su come comporre un piatto bilanciato le in questo articolo.


2. Stilare una lista degli ingredienti necessari e fare la spesa


Fare una lista degli ingredienti è utile per evitare sprechi, controllando sempre cosa abbiamo già in frigo e in dispensa e, soprattutto, cosa è prossimo alla scadenza in modo da consumarlo prima.

È un metodo funzionale anche per evitare di acquistare alimenti che non ci servono realmente.


3. Preparazione dei pasti


Eccoci arrivati al meal prep vero e proprio. Si sceglie un momento in cui possiamo dedicarci alla preparazione dei pasti, a seconda dei pasti che scegliamo di cucinare e del tempo a nostra disposizione potremmo impiegare 1-2 ore. Avendo organizzato tutto e sapendo cosa fare, ottimizzeremo al meglio il tempo e le preparazioni. Si possono preparare pasti interi o preparazioni base da assemblare in un secondo momento, come verdure o cereali.


4. Conservazione


Una volta cotti, gli alimenti e le preparazioni devono essere conservate in frigorifero in modo adeguato e in contenitori idonei (adatti sia al frigo che al microonde).

Esempi di contenitori qui e qui.

In questa fase bisogna avere l'accortezza di organizzare il consumo dei pasti anche in base al tempo in cui possono essere conservati in frigo e/o congelatore.

Es. il riso bollito e scondito può essere conservato in frigo (in contenitori idonei e ermetici) per 3-4 giorni indicativamente.



Questi sono solo alcuni piccoli consigli per iniziare ad organizzare la settimana, come dicevo si può provare anche solo con pochi pasti o preparazioni per volta.

Possono sembrare tante cose a cui far caso e potrebbe sembrare una tecnica dispendiosa ma più proveremo a farlo e più sarà semplice, veloce e utile per le nostre giornate.

bottom of page