top of page
  • Giulia Brucoli

Insalata invernale con lenticchie nere



L'inverno è la stagione perfetta per zuppe, creme e vellutate non solo per le temperature ma anche perché le verdure di stagione si prestano particolarmente bene a queste ricette.


A volte potrebbe succedere, per mancanza di tempo, creatività o voglia, di ripetere sempre le stesse ricette con gli stessi ingredienti.

Spesso però basta cambiare la consistenza e gli abbinamenti di ingredienti che consumiamo di frequente per avere nuove ricette e nuovi sapori.


Questo insalata di lenticchie nere, zucca, spinaci e cavolo bianco può essere consumata sia calda che fredda, è semplicissima, super veloce e ottima anche come piatto da portare a lavoro.



Di seguito trovate la ricetta completa dell'insalata invernale.



Ingredienti:

  • 100g zucca

  • 50g circa spinaci

  • 50g circa cavolo bianco

  • 50g lenticchie nere secche

  • Scalogno o cipolla

  • Olio evo

  • Rosmarino q.b.

  • Sale

  • Pepe


Procedimento:

  1. Tagliare la zucca a cubetti e farla cuocere in padella con un goccio di olio, rosmarino e sale

  2. Cuocere le lenticchie nere (quelle che ho utilizzato non avevano bisogno di ammollo). Possono essere cotte come preferiamo, io le ho cotte in padella con un goccio di olio e lo scalogno. Le ho poi ricoperte di acqua fino a completo assorbimento

  3. Tagliare il cavolo bianco e lavarlo, se possibile asciugarlo in una centrifuga. Il cavolo bianco può essere aggiunto crudo o anche cotto in padella

  4. Lavare gli spinaci e asciugarli

  5. In una ciotola unire il cavolo bianco, gli spinaci, la zucca e lenticchie nere

  6. Aggiungere sale e pepe a piacere e mescolare il tutto. Può essere aggiunto anche olio evo a crudo. Io in alternativa ho utilizzato la salsa tahina, salsa di semi di sesamo utilizzata in molte ricette come l'hummus ad esempio

  7. Per completare il piatto basta aggiungere una fonte di carboidrati complessi come il farro cotto al vapore, pane di segale tostato, riso venere o fette wasa



Tips anti-spreco: se dovesse avanzare una o più porzioni, può essere conservata in frigo e consumata entro 2-3 giorni come insalata o può essere frullata e trasformata in crema/vellutata (ottima anche così).


コメント


bottom of page